Data Center in Italia – 1

ServerUn datacenter è una struttura che permette la collocazione, la centralizzazione e la gestione di apparecchiature IT (Information Technology) tramite le quali è possibile archiviare, gestire e distribuire i dati di un’ azienda. In questo modo le aziende possono svolgere le loro attività in modo continuo e in tutta sicurezza.

I datacenter (nonostante ognuno di essi abbia le proprie peculiarità) possono essere classificati in due macro-categorie: i datacenter Internet e quelli aziendali.

Storicamente  il più importante datacenter Internet o Internet Exchange Point (Ixp) del nostro Paese è il M.I.X. (Milan Internet eXchange) situato a Milano in zona Caldera.

Fino ad oggi era l’unico punto di smistamento dati nel nostro Paese.

Ma l’ architettura della Rete Internet italiana sta crescendo. Le istituzioni e le grandi aziende del settore si sono resi conto della necessità di avere più punti disponibili per il traffico dei dati nazionali e internazionali. Lo dimostra il notevole impegno da parte loro di creare una rete di nodi di interscambio dati a livello nazionale.

Con WholeData, azienda italiana specializzata nella gestione di datacenter commerciali, possiamo contare su un ambizioso progetto: ecosostenibile ed innovativo.

Grazie a WholeData, è nato da pochissimo il primo data center italiano completamente indipendente da operatori di telecomunicazoni e fornitori di servizi IT.

Azienda Wholedata
da techfromthenet.it

Il nostro Internet Park, così è stato ribattezzato.

E’ operativo da questa primavera ed è l’ “unico datacenter neutrale” che abbiamo.

Situato nella zona est di Milano, nel comune di Pioltello, si estende su un’area di 30000 metri quadrati, 10 mila dei quali sono destinati ad ospitare le apparecchiature IT delle aziende.

Uno dei principali compiti di questo data center  è quello di ridondare Il nodo del MIX.
Il MIX infatti ha scelto Wholedata per replicare il proprio nodo ed arrivare ad avere punti ridondanti in tutta Italia entro un anno e mezzo.
All’interno dell’ Internet Park, infatti, sarà presente un’intera sala dedicata al MIX, per garantire maggior affidabilità al traffico Internet della Penisola.

La sua struttura è stata realizzata con i più moderni materiali e secondo regole antisismiche in Classe d’uso IV, la massima categoria riservata agli edifici strategici ed essenziali.
La sorveglianza è attiva 24 ore su 24 e utilizza cinque livelli di sicurezza fisica.

managing Director Wholedata
da techfromthenet.it

Il Managing Director di WholeData, Cristiano Zanforlin, ci descrive I punti di forza dell’azienda:

“ La neutralità e l’indipendenza  da operatori telefononici e fornitori di servizi IT, ci rendono competitivi e ci differenziano dai nostri competitor ”, dice, e poi aggiunge:

“ Siamo un’azienda italiana al 100% “

Successivamente ha risposto così ad un’ altra domanda, in un’intervista pubblicata da techfromthenet.it :

– Quali sono i vostri focus e le strategie per il prossimo anno?

“Il nostro target è contribuire rapidamente al miglioramento dell’affidabilità dell’ecosistema Internet italiano così da avvicinare l’infrastruttura italiana agli altri Paesi europei. Avendo vissuto in prima persona l’evoluzione del sistema sin dalla sua origine crediamo di sapere quale sia la strada per raggiungere questo obiettivo e stiamo mettendo in campo tutte le risorse di cui disponiamo. Per questo motivo, stiamo progettando altri Data Center, totalmente neutrali, secondo un modello che prevede il coinvolgimento di partner locali per lo sviluppo e la gestione: abbiamo in programma di realizzare dei progetti di questo tipo in città chiave come Torino, Verona, Roma, Palermo e Bari, così da offrire ulteriori nodi e garantire la continuità dei servizi.

Inoltre, intendiamo costituire una Federazione Italiana dei Data Center. L’idea è di realizzare una “community” per condividere standard, competenze ed innovazioni: il nostro è un progetto assolutamente trasparente e aperto a tutti i Data Center locali, i quali potranno, in questo modo, sfruttare Internet Park sia come punto di presenza milanese sia come acceleratore del proprio business, pur mantenendo la propria identità”.

Inoltre la modularità delle sale dati consentono un alta flessibilità per la sistemazione delle apparecchiature e per adattarsi al meglio alle esigenze delle aziende.

WholeData sarà il trampolino di lancio per la futura economia digitale italiana.

Parlando di data center in Italia non possiamo fare a meno di accennare all’investimento di Supernap International.
Il colosso americano dei datacenter  sta costruendo  in Italia, il più importante snodo Internet del Sud Europa e forse del Mediterraneo. Sorgerà  proprio vicino al MIX e anch’ esso lo aiuterà a ridondare il prorio nodo.

Ma di questo ne parleremo nella seconda parte di questo articolo.
Vi ringrazio per la pazienza, e vi do appuntamento a dopo le vacanze estive.
Buone vacanze

 

–  La porzione di intervista è stato presa da un articolo di Daniele Preda pubblicato su techfromthenet.it il 16 Novembre 2015  –

 

Il Web è libertà!
Salvaguardiamolo!
E’ nostro interesse.

Annunci